BENVENUTI

BENVENUTI
La Chiesa dell'Addolorata è situata in Piazza Statuto a Casale Monferrato (AL). Edificata nel 1768 dall'architetto Magnocavalli. L'interno a pianta centrale conserva nella zona absidale due sculture lignee probabilmente della fine del XVII secolo.

5° Consiglio Pastorale Parrocchiale (1982-1985)

Eletto il 28/3/1982.

Componenti eletti e componenti di nomina del Parroco:

Don Pietro Palena, Diacono Dino Falabrino, Antonella Patrucco, Paolo Caprioglio, Andrea Governato, Paolo Bosso, Lucia Bonzano Cavallone, Lucia Luparia, Angelina Cappa Agnesod, Gian Luigi Ravera, Angelo Governato, Pietro Martinotti, Domenica Grangiotti, Emanuele Miglietta, Attilio Miglietta, Franco Lorusso, Luigi Busto, Pietro Petrino, Pier Angelo Bonzano, Carlo Baviera, Piero Novarese, Angelo Governato, Francesco “Cecco” Sobrero, Teresa Annaratone, Rosita Deambrogio, Suor Antonina Minola, Mario Poletti.
(Hanno rinunciato, per motivi di famiglia o per impegni: Giuseppina Miglietta, Albertina Mazzucco Demichelis, Lucia Milani Baviera, Luigi Cavallone) 


La prima riunione si svolge il 10/6. Paolo Caprioglio viene scelto come Segretario.

L’argomento posto all’attenzione di chi deve collaborare alla crescita della Parrocchia è quello che accompagnerà le riflessioni dei prossimi anni: partecipazione alla messa al 20%, abbandono di molti della vita comunitaria e dei sacramenti dopo la cresima, famiglie che non formano minimamente ai valori cristiani e alla fede. Come annunciare? Da chi cominciare? Può aiutare la continuazione della preparazione al Sinodo Diocesano.
Il 28/4/83 il Consiglio incontra il Vescovo durante la Visita Pastorale. Nel verbale si legge che Mons. Cavalla: “porge una nota di elogio nei confronti della nostra Parrocchia che è animata da persone con un vero spirito di fare, che non è solo apparenza. Porge l’invito a continuare il lavoro svolto perché è molto bene avviato”. Sottolinea il processo di invecchiamento della Parrocchia, l’esigenza dell’educazione alla famiglia e della crescita dei ragazzi.
Si prende atto, in altra riunione, che dalla prima domenica di Avvento (27/11/1983) la messa del sabato sera diventerà festiva (e quindi con la liturgia e le letture della domenica).
Si decide lo spostamento dei Confessionali.
Nel 1984 si assume in comodato gratuito della Casa Canonica di Castel S. Pietro che verrà usata per le attività parrocchiali (ritiri, giornate di svago per i ragazzi, incontri conviviali, ecc.).
Il 1984 è anche caratterizzato da due avvenimenti che condizionano la vita pastorale: il primo è una grave malattia che colpisce il parroco don P. Palena e lo renderà inattivo per alcuni mesi, la seconda è lo svolgimento Del Sinodo diocesano (a cui hanno partecipato alcuni consiglieri, e di cui era responsabile don Palena, il quale ovviamente non ha potuto svolgere il suo ruolo durante le riunioni). Le decisioni del Sinodo sono approfondite dal Consiglio per decidere le conseguenti applicazioni. Allo stesso modo si comincia a ragionare sul nuovo sistema (con inizio dal 1/1/87) di sostentamento del clero a seguito dell’accordo tra Conferenza Episcopale Italiana e Stato Italiano, in applicazione alle norme del nuovo Concordato del 1984.
Si decide di sostituire le candele votive (per motivi di sicurezza e di igiene) sostituendole con un cero sempre acceso alla Madonna, e dove ognuno potrà fare la propria offerta.

Le riunioni in totale sono state 12 (compresa quella di incontro con il Vescovo per la Visita Pastorale).

Nessun commento:

Parrocchie.it