BENVENUTI

BENVENUTI
La Chiesa dell'Addolorata è situata in Piazza Statuto a Casale Monferrato (AL). Edificata nel 1768 dall'architetto Magnocavalli. L'interno a pianta centrale conserva nella zona absidale due sculture lignee probabilmente della fine del XVII secolo.

1° Consiglio Pastorale Parrocchiale (1968-1971)

Viene formato nel 1968. Vi fanno parte elementi di diritto (per gli incarichi ricoperti) ed elementi eletti con votazione il 20/10/68.

Le votazioni sono state precedute da un’ampia informazione e coinvolgimento dei parrocchiani.

Componenti:

Don Pietro Palena (parroco)
Giovanni Demichelis (presidente della Giunta Parrocchiale)
Luigino Gallo (presidente uomini Azione Cattolica)
Angelina Cappa Agnesod (presidentessa donna Azione Cattolica)
Mario Poletti (presidente S. Vincenzo uomini)
Angela Corino (presidente S. Vincenzo donne)
Paolo Ferraris (presidente giovani di Azione Cattolica)
Marisa Tozzini (presidentessa delle giovani di A.C.)
Suora Superiora Domenicane (rappresentante suore)

Bruno Filippi (rappresentante sposi - 1° decennio di matrimonio)
Angelo Governato (rappresentante sposi - 1° decennio di matrimonio)

Angela Lavazza Demichelis (rappresentante sposi - oltre 1° decennio di matrimonio)
Teresa Lupano Annaratone (rappresentante sposi - oltre 1° decennio di matrimonio)

Dino Falabrino (rappresentante operai)
Gino Cavallone (rappresentante operai)

Rino Carelli (rappresentante impiegati)
Luigi Busto (rappresentante impiegati)

Cesare Annaratone (rappresentante professionisti)
Giuseppe Ramezzana (rappresentante professionisti)

Carlo Baviera (rappresentante dei giovani)
Mariuccia Merlo (rappresentante delle giovani)

Giovanni Agnesod (rappresentante degli adolescenti)
Maria Luisa Mosso (rappresentante delle adolescenti)

Fiorella Merlini (rappresentante degli insegnanti)

Maria Lusona (rappresentante delle nubili)

Il verbale della prima riunione ricorda che assistono circa 60 persone; infatti le riunioni sono pubbliche, e in molti casi hanno preso la parola anche persone non facenti parte del Consiglio, le quali poi, in caso di voto, non potevano votare. Ovviamente partecipa ( e in molte riunioni offrirà le sue considerazioni e suggerimenti ) il Vice Parroco don Sandro Spriano.

La prima riunione si svolse il 29/10/68 presso il salone dell’Istituto delle Suore Domenicane, con accesso da via Vercelli.

Eletto come Segretario: Carlo Baviera

Il primo argomento affrontato, dopo l’introduzione del Parroco sul ruolo e gli obiettivi del Consiglio, è relativo all’Asilo Parrocchiale. Essendo collocato territorialmente in rione Porta Milano, e quindi nella nuova Parrocchia del Cuore Immacolato di Maria e utilizzato in particolare dagli abitanti di quel quartiere, ma gestito dalla Parrocchia dell’Addolorata, si chiede di contribuire a fronteggiare il passivo in modo proporzionale. Inoltre devono essere nominati due rappresentanti per il Consiglio di Amministrazione.

Fra i problemi emergenti figurava quello degli adolescenti e della loro formazione, la necessità di vivificare la liturgia, le iniziative caritative.

Nelle riunioni successive fra i temi più sentiti e dibattuti, e le iniziative assunte: pensare ad un doposcuola per aiutare nei compiti, la questua (continuare la raccolta durante la messa o lasciare cestini in fondo alla chiesa?), la catechesi per gli adulti, la finalità e il funzionamento dell’oratorio, l’amministrazione della Chiesa e la pubblicità dei bilanci, una maggior vicinanza alle lotte sindacali e una presa di coscienza che faccia superare l’atteggiamento di semplice beneficenza a volte presente nelle attività caritative, il superamento del sistema di “pagamento” per le S. Messe lasciando un’offerta libera, partecipare alla costituzione del Consiglio di Quartiere e il sostegno per il risanamento urbanistico del cuore del borgo (questo pur nella distinzione fra le responsabilità personali e quelle della comunità ecclesiale). Si ricordano, in questa prima esperienza, discussioni infuocate su alcuni argomenti, che dividevano anche a livello nazionale rispetto al modo di operare.

In totale si sono tenute 10 riunioni plenarie; inoltre ci sono state riunioni dei gruppi nei quali si è articolato il lavoro dei consiglieri.

Nessun commento:

Parrocchie.it