BENVENUTI

BENVENUTI
La Chiesa dell'Addolorata è situata in Piazza Statuto a Casale Monferrato (AL). Edificata nel 1768 dall'architetto Magnocavalli. L'interno a pianta centrale conserva nella zona absidale due sculture lignee probabilmente della fine del XVII secolo.

Ci ha lasciati Angelina Cappa ved. Agnesod

Angelina, figura del laicato diocesano, è stata per anni educatrice di giovani sia nella scuola che nella Parrocchia dell'Addolorata. Attiva nell'Azione Cattolica, Ministro straordinario dell'Eucarestia, a lungo catechista, per anni membro del Consiglio Pastorale Parrocchiale e Diocesano. Donna discreta ma sempre aggiornata e con profonde conoscenze teologiche, ha svolto un servizio importante nella comunità parrocchiale, che la ricorda con affetto e gratitudine. I funerali saranno celebrati martedì 16 novembre 2009 alle ore 14,45 presso la Chiesa Parrocchiale dell'Addolorata.
Leggi tutto...

Secondo fine settimana per la Mostra Missionaria

(2009) Nella nostra Diocesi si celebra domenica 25 ottobre la Giornata Missionaria mondiale ponendo all'attenzione di tutti i fedeli il tema “Vangelo senza confini”. Siamo quindi invitati a riflettere sulla natura essenzialmente missionaria della Chiesa perché tutti ci sentiamo responsabili della diffusione del Vangelo e non solo nei Paesi ‘lontani’, ma anche nei nostri ambienti sempre più scristianizzati. La preghiera dovrà essere intensa e insistente per tutti i Missionari e le Missioni del mondo. Le offerte raccolte durante le Ss. Messe sarà versata, tramite l’Ufficio Missionario Diocesano, alle Pontificie Opere Missionarie.
La Veglia Missionaria viene celebrata sabato 24 ottobre alle ore 21 presso la Chiesa di S. Domenico e presieduta da Mons. Vescovo.
La Mostra Missionaria, alla quale partecipa anche la nostra Parrocchia, continua sabato 24 (ore 15-22) e domenica 25 (ore 9,30-19). Le immagini (qui) ritraggono lo stand della Parrocchia dell'Addolorata alla Mostra Missionaria.
Leggi tutto...

Anche la Parrocchia dell'Addolorata alla Mostra Missionaria


Il Gruppo Missionario della Parrocchia dell'Addolorata parteciperà alla Mostra Missionaria che l'Ufficio Missionario della Diocesi di Casale Monferrato ha organizzato per i prossimi due fine settimana: sabato 17 e domenica 18, sabato 24 e domenica 25 ottobre 2009. Sarà l'occasione per presentare il nuovo progetto per la realizzazione di un dispensario sanitario nel villaggio di Menou, in Togo, località nella quale nel dicembre 2008 è stata inaugurata la Chiesa di Cristo Re realizzata grazie al contributo della nostra Parrocchia. Ricordiamo che sabato 24 ottobre alle ore 21 presso la Chiesa di San Domenico a Casale Monferrato si terrà la Veglia Missionaria Diocesana, presieduta dal Vescovo Mons. Alceste Catella. Per ulteriori informazioni potete contattare l'Ufficio Missionario della Diocesi di Casale Monferrato (via Liutprando n.1 - Casale Monferrato (AL) - dal martedì al venerdì dalle 9 alle 12; tel: 0142/452219, mail: cmdcasale@libero.it)
Leggi tutto...

BENVENUTO DON ANGELO. ANZI, BENTORNATO!


Domenica 4 ottobre 2009 la Comunità parrocchiale dell'Addolorata ha dato il benvenuto al nuovo parroco don Angelo Francia, proveniente da Moncalvo paese nel quale è stato parroco negli ultimi 17 anni. Quello di don Angelo è, in realtà, un ritorno: era stato infatti viceparroco dal 1974 al 1976 quando parroco all'Addolorata era don Pietro Palena.


Clicca qui per sfogliare la fotogallery.

Alle ore 16 don Angelo è stato accolto sul sagrato della Chiesa da mons. Antonio Gennaro, Vicario Generale della Diocesi di Casale Monferrato, e da altri sacerdoti. Dopo una breve visita al battistero e al confessionale e una sosta davanti al tabernacolo per l'adorazione, ha avuto inizio la Celebrazione Eucaristica che si è aperta con la lettura del Decreto di nomina a parroco firmata da Sua Ecc. Rev. Mons. Alceste Catella, Vescovo della Diocesi di Casale Monferrato. Contestualmente don Angelo è stato nominato anche Canonico onorario del Capitolo della Cattedrale.
Poi è stata data lettura di un messaggio che Mons. Vescovo ha voluto inviare alla Comunità Parrocchiale all'inizio del nuovo mandato pastorale di don Angelo nella Parrocchia dell'Addolorata.


«Entro oggi in punta di piedi in questa chiesa e in questa comunità». È iniziata così l'omelia di don Angelo nella quale ha espresso la sua gioia per poter essere di nuovo, dopo 35 anni, nella bellissima Chiesa dedicata alla Vergine Addolorata e per poter rivedere tanti volti di persone conosciute. Nessun programma ma la disponibilità all'ascolto di chi vorrà dare un aiuto, un consiglio.


Al termine della celebrazione eucaristica Enrico Cavagnolo (moderatore del Consiglio Pastorale Parrocchiale) ha voluto salutare il nuovo parroco a nome di tutta la comunità. Al termine sono stati regalati a don Angelo un calice e una pisside sui quali è raffigurata Maria Addolorata ai piedi della croce.



Leggi tutto...

GRAZIE DON PIETRO! AUGURI PER LA TUA NUOVA MISSIONE

Con grande commozione la Comunità Parrocchiale dell'Addolorata e don Pietro Strano si sono salutati, nella S. Messa celebrata nel pomeriggio di domenica 23 settembre. Dopo 5 anni nel quartiere di Borgo Ala, don Pietro lascia la Parrocchia dell'Addolorata per intraprendere una nuova avventura come missionario itinerante nell'ambito del Cammino Neocatecumenale.
Di seguito i video dell'omelia tenuta da don Pietro (clicca qui per scaricare il testo dell'omelia).



Di seguito il video con i saluti della Comunità Parrocchiale, la consegna di due doni e il ringraziamento di don Pietro (clicca qui per leggere il testo del saluto rivolto a don Pietro da parte di Enrico Cavagnolo, Moderatore del Consiglio Pastorale Parrocchiale, a nome della comunità parrocchiale).


Clicca qui per vedere la fotogallery.
Leggi tutto...

IL SALUTO A DON STRANO
Dopo 5 anni lascia la Parrocchia dell’Addolorata per le missioni

da www.vitacasalese.it

CASALE - Auguri per la tua nuova missione è il saluto della Parrocchia a don Pietro Strano che, dopo cinque anni, ha visto accolta la sua richiesta per un impegno di missione itinerante.
Anche il tempo ha voluto sorridere, domenica, al momento di saluti scaldando i cuori che potevano essere inclini alla mestizia. I saluti, le partenze, gli arrivederci lasciano sempre un poco di tristezza; invece quel sole caldo, che prolungava la bella stagione ad autunno iniziato, ha aiutato un clima sereno e senza lacrime, anche se un po’ di commozione è aleggiata durante la bella liturgia di commiato.
In una chiesa piena, con la presenza dei collaboratori più stretti, ma anche di famiglie avvicinatesi negli ultimi anni e delle persone che rendono la comunità parrocchiale viva nella catechesi, nelle liturgie, negli impegni caritativi e missionari, scarseggiavano purtroppo i giovani e i bambini, categorie che appartengono ai nuovi poveri di oggi a cui, come ha detto don Pietro nel suo saluto “bisogna andare e dare una parola di speranza”. Un saluto che ha ripercorso i momenti dalla sua vocazione, in particolare quella missionaria, iniziata casualmente il 27 settembre 1981 quando accolse la chiamata e che lo porta “al 27 settembre 2009, dopo 28 anni esatti, a lasciare radicalmente e nuovamente le reti sulla spiaggia per intraprendere un nuovo servizio che cambia solo nella forma e non nel contenuto: servire la Chiesa nella nuova evangelizzazione”. Don Pietro Strano ha poi voluto chiedere perdono per le mancanze, le carenze, le omissioni e le negligenze che ci possono essere state in questi cinque anni. Ed ha ricordato che “non lascio questa parrocchia perchè ne cerco un’altra più gratificante” ma solo perchè risponde ad una chiamata specifica per continuare a lavorare nella vigna del Signore. Infine “un grazie a tutti i collaboratori, soprattutto a coloro che hanno lavorato senza farsi notare e nel silenzio hanno operato con un vero spirito di servizio”. Al termine della liturgia eucaristica i saluti, il grazie e l’arrivederci a nome della Comunità da parte di Enrico Cavagnolo, moderatore del Consiglio Pastorale: “Ti sei fatto benvolere per la tua disponibilità e comprensione, per una particolare sensibilità per i deboli ed i sofferenti. Ti sei sempre mostrato non come una autorità religiosa, ma come un amico, prodigo di saggi consigli, ponderate osservazioni e benevoli incoraggiamenti.
Ti ricorderemo per il tuo modo attento di dialogare, senza pretendere, senza obbligare, sempre aperto all’altro e sempre, cosa importantissima, improntato al sorriso”. Non è mancato ovviamente un accenno all’apertura verso il mondo, in particolare il cosiddetto quarto mondo, verso cui la Parrocchia ha intrapreso un progetto di collaborazione. E poi, grazie alla bella giornata, un rinfresco molto apprezzato che la solite mani ignote avevano predisposto nel cortile dell’Oratorio; alle “cuoche” i complimenti e... a Don Pietro un grazie commosso e affettuoso.
Leggi tutto...

FESTA DEGLI ANNIVERSARI DI MATRIMONIO 2009

Com'è tradizione ormai da alcuni anni, la domenica che segue la Festa dell'Addolorata (quest'anno il 20 settembre) si sono festeggiati gli anniversari di matrimonio durante la S. Messa delle ore 10. Una trentina le coppie di sposi che quest'anno hanno raggiunto un "traguardo" particolare.Ecco l'elenco: 60° - Guarino Giuseppe e Teresa; 55° - Franchin Virgilio e Cornelia, Grandi Giuseppe e Rosangela; 50° - Agnese Lorenzo e Giuseppina, Busto Luigi e Rosa, Castagna Angelo e Olga, Merlo Giorgio e Marisa, Volta Angelo e Maria; 45° - Bacchio Giuliano e Zemira, Miglietta Attilio e Giuseppina, Vairo Franco e Pierangela, Zemide Gilberto e Maria, Rossi Gienfranco e Mariapia; 40° - Sticchi Luigi e Antonia; 35° - Greco Mario e Maria, Peano Gianpiero e Maria, Puccio Pietro e Caterina; 30° - Cicogna Moreno e Antonia, Menegazzo Graziano e Maria Pia, Saettone Giuseppe e Luisa; 25° - Schibuola Giuliano e Fina, Milani Giorgio e Paola; 15° - Cavagnolo Enrico e Marina; 10° - Crosio Alberto e Franca, Vairo Paolo e Luisa; 5° - Cabria Maurizio e Tiziana, Rossignoli Lorenzo e Elisa; 1° - Agnello Giuseppe e Sabina.
Leggi tutto...

FESTA DELLA B.V. ADDOLORATA 2009


Occasione doppia per far festa, quest'oggi, per la comunità parrocchiale dell'Addolorata. La S. Messa delle ore 18 è stata presieduta da don Simone Viancino, giovane sacerdote ordinato sabato 12 settembre 2009, che aveva maturato la sua vocazione proprio nella nostra comunità con l'aiuto dell'indimenticato parroco don Gigi Gavazza. Poi alla sera, causa il maltempo, non è stato possibile svolgere la processione per le vie del quartiere con la Statua della Vergine Addolorata. Si è svolto un momento di preghiera nella chiesa parrocchiale, presieduto da don Giampio Devasini, vicario episcopale per la pastorale.

Per ascoltare l'omelia di don Simone Viancino durante la S. Messa clicca qui (2,8 Mb).

Al termine della S. Messa don Pietro a nome della comunità parrocchiale ha consegnato a don Simone un piccolo omaggio. Ecco il video.



Il momento di preghiera della sera è stato dedicato ai sacerdoti poiché questo è l'anno sacerdotale. Per scaricare il testo letto durante il momento di preghiera clicca qui (87 kb).

Per ascoltare la riflessione di don Giampio Devasini al termine del momento di preghiera clicca qui (4,2 Mb).
Leggi tutto...

Il programma per il mese di settembre 2009

Ecco la locandina con il Programma per il mese di settembre: gli appuntamenti alla vigilia della Festa dell'Addolorata, le Sante Messe e la Processione, il saluto al parroco don Pietro Strano; poi, la prima domenica di ottobre, l'ingresso del nuovo parroco don Angelo Francia.

Leggi tutto...

AVVICENDAMENTI IN DIOCESI DA SETTEMBRE
Don Pietro Strano lascia l’Addolorata - Al suo posto don Angelo Francia

da Vitacasalese.it

Il Vescovo ha disposto alcuni avvicendamenti che entreranno in vigore in settembre.

- don Pietro Strano, lascia la Parrocchia dell’Addolorata in Casale Monferrato per svolgere il ministero di “missionario itinerante” nell’ambito del “Cammino Neocatecumenale

- don Angelo Francia -al presente Parroco di Moncalvo e Amministratore parrocchiale di Ottiglio, Cioccaro, Penango e S. Desiderio- è nominato Parroco dell’Addolorata in Casale Monferrato

- don Giorgio Bertola -al presente Vicario parrocchiale a S. Salvatore Monferrato- è nominato Parroco di Moncalvo, nonché Amministratore Parrocchiale di Ottiglio, Cioccaro, Penango e S. Desiderio

- don Benjamin Kpodzo -al presente Vicario parrocchiale a Moncalvo- è nominato Amministratore Parrocchiale di Villadeati e di Zanco di Villadeati. Don Domenico Tersoglio –Parroco di Odalengo Piccolo- è Legale rappresentante anche delle parrocchie di Villadeati e di Zanco di Villadeati

- don Giampio Devasini -vicerettore del Santuario di Crea , Amministratore Parrocchiale di Alfiano Natta, Cardona e Sanico e Delegato vescovile per gli Istituti di Vita Consacrata e per le Società di Vita Apostolica- è nominato Vicario Episcopale per la pastorale, per il coordinamento degli Uffici Pastorali e per le Unità Pastorali

- Mons. Carlo Grattarola -Direttore Spirituale del Seminario Interdiocesano e Rettore del Santuario della Madonna del Pozzo in S. Salvatore- è nominato Delegato vescovile per il Clero

- È istituito -a mente del can. 473 §4 C.J.C.- il Consiglio Episcopale. Esso è presieduto dal Vescovo e comprende il Vicario generale, il Vicario episcopale per la pastorale, il Delegato vescovile per il Clero e il Delegato vescovile per gli IVC e le SVA; il suo compito è quello di trattare le questioni di maggior rilievo della vita diocesana e in particolare: stabilire i criteri unitari per l’azione e il governo pastorale della Diocesi; esprimere il parere circa le nomine ed il trasferimento dei presbiteri; favorire i rapporti di comunione e di collaborazione. Si raduna ogni quindici giorni.
Leggi tutto...

Ci scrivono Donatella e Marco Sanlorenzo


Nel 1995 veniva intrapresa la lunga strada che ha portato alla creazione ufficiale (2002) del presidio ospedaliero denominato "Antenna Chirurgica St. Croce" presso il vecchio lebbrosario di Isoanala sito nella regione Sud del Madagascar.
La struttura preesistente è stata completamente ristrutturata ed ampliata con l'entrata in funzione di un blocco operatorio, unico in tutta l'estesa regione (oltre 40.000 km2).
Le suore Nazarene di Torino sono le proprietarie del complesso ma la gestione sanitaria è stata affidata fin dall'inizio a volontari laici con specifiche qualifiche professionali (medici, chirurghi, infermieri, laboratoristi, ecc) coordinati da un responsabile supervisore e tale figura è sempre stata ricoperta (lo è tuttora) dal Dt. Sanlorenzo Marco. Il numero di soggetti ricoverati è gradualmente e progressivamente aumentato e negli ultimi tre anni si è osservato un picco in particolare tra i pazienti in età pediatrica colpiti da patologie di particolare gravità e complessità. Tutti questi malati sono stati sempre ricoverati insieme con i soggetti adulti a causa della mancanza di spazi idonei e di posti letto, con non pochi problemi relativi alla gestione medico-infermieristica.
All'inizio del 2008 si è deciso di costruire una nuova ala ospedaliera da dedicare interamente ai pazienti nella fascia di età compresa tra 0 - 12 anni.
Sono stati necessari diversi mesi per elaborare il progetto, avere le necessarie autorizzazioni da parte delle autorità locali ma finalmente dal mese di Giugno al mese di Ottobre i lavori sono decollati e sono terminati.
L'ala comprende due camere di degenza, una dedicata ai più piccini e una ai più grandicelli con 12 posti letto complessivi, un lavatoio indipendente e una cucina autonoma dove preparare i pasti particolari, servizi igienici autonomi dal resto dell'ospedale e una ampia veranda dove si potrà giocare e restare con i genitori e i familiari.
Questo repartino di pediatria è unico non solo per la regione ma per tutto il Sud-Est del Madagascar (90.000 km2) e prevediamo un boom nelle richieste di ospedalizzazione.
Adesso il nostro impegno è di arredarlo in maniera confacente e funzionale e di sostenere l'acquisto di farmaci uso pediatrico, necessari per i piccoli pazienti, nonchè di potenziare il laboratorio analisi dell'ospedale chiamato a far fronte ad una mole di lavoro non prevista in precedenza.
Ringraziamo di cuore tutti coloro che vorranno contribuire a tale progetto e in particolare la Parrocchia dell'Addolorata per l'aiuto fornito.

Donatella e Marco Sanlorenzo
Leggi tutto...

La Prima Comunione

Domenica 24 maggio nella chiesa parrocchiale dell'Addolorata hanno ricevuto la Prima Comunione: Fabio Esposito, Fabio D'Anna, Tommaso Pallanza, Michela Ariola Kodra, Marzia Magni, Luca Melfi, Gabriele Guazzotti, Eleonora Arcuri, Sara Ansaldi, Alice e Alessandra Talio.
Leggi tutto...

Continua il gemellaggio con Menou


Domenica 17 maggio alle ore 15.30 presso la Parrocchia dell’Addolorata nel salone Pio X in oratorio, ci sarà la tanto attesa proiezione del video e delle foto realizzate in Togo dalla delegazione parrocchiale durante il viaggio natalizio.
Per tutti coloro, parrocchiani e non, che si sono interessati al progetto, per coloro che hanno a cuore questa popolazione, o solo per chi è curioso di scoprire una realtà diversa, ci sarà la possibilità di vedere ciò che è stato fatto in questi anni.
Il gemellaggio con la Parrocchia di Cristo Re a Menou ha preso il via nel 2006, quando si è deciso di aiutare concretamente la popolazione togolese nella realizzazione della costruzione di una nuova chiesa nella foresta. Tale costruzione è terminata nell’estate 2008. Un’altra iniziativa portata a termine con successo è stata quella dello scorso avvento: una raccolta di materiale scolastico di vario genere che, insieme a medicine e divise calcistiche, sono state portate nell’ultimo viaggio a dicembre.
In questi ultimi mesi, con e-mail, lettere e telefonate, non si sono persi i contatti con gli amici togolesi di Menou, anzi dopo la costruzione della chiesa essi stessi ci hanno chiesto un grande aiuto per la realizzazione e la costruzione di un dispensario. Il Vescovo di Atakpamè, Mons. Barrigah – Benissan, in data 28 febbraio 2009, ci ha scritto una bellissima lettera. Ringraziandoci perchè ora finalmente i fedeli di Menou hanno un luogo dignitoso in cui celebrare l’Eucarestia e vivere i Sacramenti, ha chiesto la nostra disponibilità e generosità affinché possano realizzare un piccolo dispensario di primo soccorso soprattutto per i bambini e le donne in gravidanza. Per questo motivo nel pomeriggio del 17 maggio al termine della proiezione del filmato verrà presentato questo nuovo progetto. L’invito è aperto a tutti. Vi aspettiamo numerosi!

Leggi tutto...

Anche l'Oratorio dell'Addolorata alla sfilata di carnevale

Dietro lo striscione «Una partita a carte per stare insieme» bambini, ragazzi dell'Oratorio dell'Addolorata accompagnati da animatori, catechiste e genitori hanno partecipato alla sfilata di Carnevale che sabato scorso ha invaso le vie del centro cittadino. Tutti rigorosamente vesiti da carte da gioco. Davvero un bel mazzo assortito.
Leggi tutto...

TOGO: UN SOGNO DIVENTATO REALTÀ

da Vitacasalese.it

È trascorso poco più di un mese da quel 27 dicembre in cui una piccola delegazione della Comunità parrocchiale dell’Addolorata di Casale è volata con il Parroco Don Pietro in Togo, a Menou, villaggio situato a 400 km circa a nord della capitale Lomè. Motivo del viaggio non è stato quello di fare una vacanza - ma di concretizzare in maniera ancora più forte il gemellaggio nato, ormai da diversi anni, fra la parrocchia dell’Addolorata con la Comunità di Menou. In occasione di questa visita la nostra delegazione ha portato agli amici togolesi il materiale scolastico e non, raccolto durante l’Avvento. Abbiamo rappresentato la nostra Comunità in ogni evento, partecipando soprattutto a quello più importante che è stata la Messa di Consacrazione della nuova chiesa, costruita con l’aiuto di tanti, proprio nella foresta del villaggio. Le esperienze vissute in quegli otto giorni non vogliamo conservarle gelosamente nel nostro cuore ma condividerle con tutti, in particolar modo con chi ha sostenuto e contribuito alle spese di costruzione della chiesa intitolata a Cristo Re. Infatti, se per Don Pietro il viaggio è stato un ritornare, per gli altri è stata una nuova avventura che ci ha lasciato tanto: ricordi, amicizie, emozioni. Il viaggio in Africa è stata la scoperta di un altro mondo e di un modo di vivere ben diverso dal nostro: clima caldo; vegetazione rigogliosa; strade disconnesse; illuminazione carente; ritmi di vita per nulla frenetici; odori, profumi, suoni, colori diversi. La strada è stata il primo forte impatto con la realtà africana: traffico intenso, molte figure sui cigli delle strade indaffarate a vendere ciò che portano sulla testa e la gioia di tantissimi bambini che ci corrono incontro e ci gridano “Iowò cadeau” ovvero l’uomo bianco che porta i doni. L’accoglienza e l’ospitalità dei togolesi ci ha fatto dimenticare presto le tante nostre comodità e ci ha fatto apprezzare ogni “stranezza” di quella realtà, nuova per noi. Pensavamo che il colore della pelle, sia per loro, come per molti di noi (come purtroppo ci insegna la storia, anche la più recente) potesse essere fonte di disagio. Ci siamo piacevolmente ricreduti, perché non c’è stato alcun tipo di pregiudizio: ad eccezione di alcuni bambini intimoriti inizialmente dal pallido colore della nostra pelle. Sono persone molto povere dal punto di vista materiale ma estremamente ricche interiormente. Abitano in una terra ricchissima di vegetazione ma purtroppo carente per quegli aspetti indispensabili per condurre una vita che non sia solo sopravvivenza: acqua potabile, igiene, istruzione, sanità. Nonostante ciò lottano ogni giorno per riuscire a riempire un secchio d’acqua, spalancano sorrisi per un piccolo regalo che a noi sembra banale, vivono con entusiasmo e dignità ogni giorno senza preoccuparsi di cosa faranno o dove andranno la settimana successiva. Queste persone ci hanno insegnato tanto e ci hanno sommerso di ringraziamenti. Dovunque ci giravamo sentivamo dire “Akpé kakà”, che nel loro dialetto significa “Grazie mille”. Anche noi vogliamo rinnovare un “Akpé kakà”, a tutti coloro che ci hanno aiutato a concretizzare il “Progetto scolastico”: Tuttomusica - negozio di strumenti musicali di Alessandria (Via Savonarola 43) per i flauti; - Carioca - per i pennarelli colorati e le matite; Scuola dell’Infanzia "Piccolo Principe" - Istituto Comprensivo "F. Negri" di Casale Monferrato per materiale scolastico vario; Scuola Primaria di Santa Maria del Tempio - Direzione Didattica I Circolo di Casale Monferrato per materiale scolastico vario; Impiegati dell'Ufficio Territoriale del Mercato del lavoro della Provincia di Alessandria per materiale scolastico vario; Soci COOP e IperCoop di Casale Monferrato per materiale scolastico vario e tutte le persone che hanno dimostrato la loro generosità. Questo viaggio, seppur breve, ci ha fatto pensare al nostro modo di vivere e abbiamo capito che bisogna affidarsi al Signore continuamente, vivendo ogni giorno in modo intenso, dedicandosi ai propri doveri perché se è vero che siamo pietra viva che compone la Chiesa, è dovere di ogni cristiano portare la buona notizia di Gesù Cristo risorto e vivo in mezzo a noi, ovunque. Pochi giorni fa è uscito il giornalino parrocchiale con le impressioni, le riflessioni e le fotografie; ora si sta lavorando a un video e a una presentazione di foto che verranno proiettati prossimamente nel salone dell'oratorio. Nel frattempo chi volesse "assaggiare" un po' di Africa può visitare il sito addoloratacasale.blogspot.com in cui troverà alcuni frammenti di filmati realizzati durante il soggiorno in Togo.

Giulia, Annamaria, Eleonora, Salvatore e Mario
Leggi tutto...

Primi video di Menou

Nei prossimi giorni continuerà la pubblicazione di foto e video realizzati in Togo.
Leggi tutto...

Prime immagini dal Togo



È rientrata nella giornata di domenica 4 gennaio la delegazione guidata da don Pietro che ha partecipato alla Consacrazione della Chiesa di Cristo Re a Menou in Togo, costruita con il contributo della Parrocchia dell'Addolorata. Nei prossimi giorni sarà disponibile altro materiale fotografico.
Leggi tutto...
Parrocchie.it