BENVENUTI

BENVENUTI
La Chiesa dell'Addolorata è situata in Piazza Statuto a Casale Monferrato (AL). Edificata nel 1768 dall'architetto Magnocavalli. L'interno a pianta centrale conserva nella zona absidale due sculture lignee probabilmente della fine del XVII secolo.

Avvisi di domenica 29 novembre 2020 - I Domenica di Avvento - Anno B

* Da Domenica 28 novembre: entra in vigore il nuovo Messale con alcune modifiche per l'assemblea e per chi presiede la s. Messa. Vengono distribuiti foglietti con le nuove risposte da recitare.

* Canti sacri: vengono rinnovati per i tempi liturgici dell'Avvento e del Natale. Ognuno può ritirare i foglietti alla porta della chiesa, conservarli e usarli per tutti i Tempi sopraddetti.

* Ora di adorazione: si svolge Venerdì 4 dicembre alle ore 17. Alle 18 S. Messa.

* Sussidi per l'Avvento e il Natale: come di consueto le Edizioni Paoline propongono un Sussidio per i tempi liturgici dell'Avvento e del Natale. Le copie del sussidio possono essere ritirate alla porta della chiesa. Si chiede un contributo di €2,00.
Leggi tutto...

Avvisi di domenica 22 novembre 2020 - Solennità di N. S. Gesù Cristo Re dell'Universo - Anno A

* Giornata di sensibilizzazione sulle offerte per il sostentamento del clero diocesano: si svolgerà Domenica 22 novembre. Il libero contributo richiesto ai fedeli potrà essere versato su apposito bollettino postale distribuito alla porta della chiesa con un volantino esplicativo. Con un'unica offerta si contribuisce a dare a ogni prete, anche al parroco dell'Addolorata, le risorse necessarie per svolgere ogni giorno la propria missione.

* Da domenica 29 novembre entrerà in uso il nuovo Messale che avrà anche per l'assemblea alcune variazioni nelle risposte al celebrante. Cerchiamo di prepararci a queste novità con spirito collaborativo!

* Ancora una volta ricordiamo che i foglietti dei canti sono personali e quindi possono essere portati a casa e riusati nella successiva celebrazione. Tuttavia dal 28/11 con l'inizio dell'Avvento, ne saranno forniti di nuovi e diversi.
Leggi tutto...

SCHEGGE DI RIFLESSIONE - 3. L'enciclica "Fratelli tutti" di Papa Francesco in "piccole dosi"

Proseguono le "schegge di riflessione" proposte da don Angelo, all'interno dell'omelia festiva. In questa XXXIII domenica del Tempo Ordinario, ha citato il seguente passaggio:
Per queste ragioni, benché la Chiesa rispetti l’autonomia della politica, non relega la propria missione all’ambito del privato. Al contrario, «non può e non deve neanche restare ai margini» nella costruzione di un mondo migliore, né trascurare di «risvegliare le forze spirituali» che possano fecondare tutta la vita sociale. È vero che i ministri religiosi non devono fare politica partitica, propria dei laici, però nemmeno possono rinunciare alla dimensione politica dell’esistenza che implica una costante attenzione al bene comune e la preoccupazione per lo sviluppo umano integrale. La Chiesa «ha un ruolo pubblico che non si esaurisce nelle sue attività di assistenza o di educazione» ma che si adopera per la «promozione dell’uomo e della fraternità universale». Non aspira a competere per poteri terreni, bensì ad offrirsi come «una famiglia tra le famiglie – questo è la Chiesa –, aperta a testimoniare […] al mondo odierno la fede, la speranza e l’amore verso il Signore e verso coloro che Egli ama con predilezione. Una casa con le porte aperte. La Chiesa è una casa con le porte aperte, perché è madre». E come Maria, la Madre di Gesù, «vogliamo essere una Chiesa che serve, che esce di casa, che esce dai suoi templi, dalle sue sacrestie, per accompagnare la vita, sostenere la speranza, essere segno di unità […] per gettare ponti, abbattere muri, seminare riconciliazione».

Questa citazione ben si collega alle letture del giorno, che ci presentano la figura della donna laboriosa e fedele e i due servi della parabola che con impegno hanno fatto fruttificare i talenti ricevuti. Essi sono immagine della Chiesa, del cristiano che con saggezza e operosità testimonia la fede e attende la venuta del Regno.

Leggi tutto...

Avvisi di domenica 15 novembre 2020 - XXXIII Domenica del Tempo Ordinario - Giornata Mondiale dei Poveri - Anno A

* “Il pane dei poveri”: in occasione della 4^ Giornata Mondiale del Povero, la raccolta delle offerte che la s. Vincenzo destina alle famiglie più bisognose, è proposta Sabato 14 e Domenica 15 novembre nel corso delle celebrazioni.

* Il foglietto dei canti e l’autodichiarazione ministeriale possono essere ritirati all’entrata della chiesa e conservati personalmente per l’uso previsto.

* Giornata di sensibilizzazione sulle offerte per il sostentamento del clero diocesano: si svolgerà Domenica 22 novembre. Il libero contributo richiesto ai fedeli potrà essere versato su apposito conto corrente postale distribuito alla porta della chiesa con un volantino esplicativo.
Leggi tutto...

SCHEGGE DI RIFLESSIONE - 2. L'enciclica "Fratelli tutti" di Papa Francesco in "piccole dosi"

In questa XXXII domenica del Tempo Ordinario, don Angelo, durante l'omelia, ha proposto la seconda "scheggia di riflessione", proseguendo con la lettura di un passaggio della Lettera enciclica "Fratelli tutti" di Papa Francesco.
Collegandosi alle letture del giorno, ha citato il seguente passaggio:
Desidero mettere in risalto la solidarietà, che «come virtù morale e atteggiamento sociale, frutto della conversione personale, esige un impegno da parte di una molteplicità di soggetti, che hanno responsabilità di carattere educativo e formativo. Il mio primo pensiero va alle famiglie, chiamate a una missione educativa primaria e imprescindibile. Esse costituiscono il primo luogo in cui si vivono e si trasmettono i valori dell’amore e della fraternità, della convivenza e della condivisione, dell’attenzione e della cura dell’altro. Esse sono anche l’ambito privilegiato per la trasmissione della fede, cominciando da quei primi semplici gesti di devozione che le madri insegnano ai figli. Per quanto riguarda gli educatori e i formatori che, nella scuola o nei diversi centri di aggregazione infantile e giovanile, hanno l’impegnativo compito di educare i bambini e i giovani, sono chiamati ad essere consapevoli che la loro responsabilità riguarda le dimensioni morale, spirituale e sociale della persona. I valori della libertà, del rispetto reciproco e della solidarietà possono essere trasmessi fin dalla più tenera età. Anche gli operatori culturali e dei mezzi di comunicazione sociale hanno responsabilità nel campo dell’educazione e della formazione, specialmente nelle società contemporanee, in cui l’accesso a strumenti di informazione e di comunicazione è sempre più diffuso».

Leggi tutto...

Avvisi di domenica 8 novembre 2020 - XXXII Domenica del Tempo Ordinario - Anno A

* Festa di s. Evasio, Patrono della Città e della Diocesi
Si sta svolgendo la Novena in preparazione alla Solennità in onore di s. Evasio. Ogni giorno alle 17,30 (fuorché la domenica: ore 18) la s. Messa in Cattedrale. Mercoledì 11, dopo la s. Messa, Vespri solenni alle ore 18,15 circa. Giovedì 12, giorno della ricorrenza: varie ss. Messe al mattino; Solenne Pontificale presieduto da Mons. Vescovo alle ore 18 con la presenza di Autorità, sacerdoti e fedeli. 

* “Il pane dei poveri”: In occasione della 4^ Giornata Mondiale del Povero, la raccolta delle offerte che la s. Vincenzo destina alle famiglie più bisognose, è posticipata a Sabato 14 e Domenica 15 novembre.
Leggi tutto...
Parrocchie.it