BENVENUTI

BENVENUTI
La Chiesa dell'Addolorata è situata in Piazza Statuto a Casale Monferrato (AL). Edificata nel 1768 dall'architetto Magnocavalli. L'interno a pianta centrale conserva nella zona absidale due sculture lignee probabilmente della fine del XVII secolo.

31 GENNAIO 2016, FESTA DI SAN GIULIO D'ORTA

Oggi, la nostra comunità parrocchiale ha festeggiato san Giulio d'Orta, patrono degli Edili e degli Artigiani, essendovi in chiesa una statua a lui dedicata. 
Infatti, appena si entra in chiesa, nella nicchia di destra, troviamo la statua dedicata al Santo, che ogni anno, in occasione della sua memoria liturgica, viene posta su un trono adornato vicino al presbiterio.
A presiedere la celebrazione eucaristica, molto partecipata da quanti lavorano nei diversi settori dell'edilizia, è stato mons. Alceste Catella, vescovo di Casale, accolto dal parroco don Angelo.
Sua Eccellenza ha ricordato la figura di san Giulio d'Orta sia come costruttore di chiese sia come "costruttore" di comunità e ha incentrato l'omelia sulla vocazione del profeta Geremia (prima lettura) e sull'inno di San Paolo alla carità.    

SAN GIULIO D'ORTA...PER SAPERNE DI PIÙ

La leggenda racconta che san Giulio, di origine greca, per fondare la centesima Basilica scelse uno scoglio del Lago Maggiore, «orribile pei suoi intricati cespugli, e per una grossa quantità di serpenti che lo popolavano. Non avendo potuto ottenere una nave ... ispirato da Dio, si trasse di dosso il mantello, e facendolo servire in vece di nave dopo un miglio di corso approdò allo scoglio, benedisse il luogo e vi piantò una Croce, ed intimò ai serpenti che di là sloggiassero, lo che essi eseguirono chinando in atto di venerazione la testa, e si ritirarono per suo ordine nel monte Camosino». (Tratto da «La vita e i Miracoli dei Santi confessori Giulio e Giuliano»).



SONETTO

Veggio l'onda del Lago appena carca
Te, Gran Giulio, portar mobile, e presta,
poi secura de vento, e da tempesta
starsi allo scoglio la miranda barca.

Veggio la rupe ormai libera, e scarca
del formidato orror d'atra foresta;
veggo al tuo cenno altier piegar la testa
schiatta di serpi, che tremando varca.

E dar misura al tempio, ove il feroce
drappel fu vinto, e la vittoria segna
inalberata per trofeo la croce.

Ma tu dal Ciel, Giulio immortal c'insegna
come possiam coll'opre e colla voce
ben militar per questa Sacra insegna.




Parrocchie.it